Guida OK_GeoMappa
Questi Bottoni permettono di trasformare una Mappa Catastale PDF (Estratto di Visura) in un file DXF dopo averla Georeferenziata.
Selezionare la scala della Mappa. Fare attenzione alla Mappa di foglio intero. In questo caso dovremo selezionare uno dei due formati.
I formati sono leggibili visualizzando il file PDF o PNG e si riferiscono alla Dimensione Cornice.
Cliccare ora sui Parametri indicati sul bordo della mappa utilizzando il puntatore a croce.
Per ingrandire o rimpicciolire la schermata utilizzare la rotella del mouse, oppure la combinazione di tasti CTRL/+ o CTRL/-.
Per spostare il disegno utilizzare il mouse tenendo premuta la rotellina e spostando il mouse, oppure utilizzando la combinazione dei tasti CTRL/Freccia nelle 4 direzioni.
Per un puntamento fine, di miglior precisione, utilizzare i tasti freccia della tastiera.
Dopo avere posizionato precisamente il mouse cliccare con il tasto sinistro per confermare la posizione dell'incrocio dei parametri.
Ora inserire le coordinate della parametratura nella finestra apposita e confermare.
Dopo avere confermato il programma creerà un file DXF e lo aprirà con il programma CAD collegato. 
Sarà visualizzato l'intera estensione della Mappa.
Si precisa che per quasi tutte le immagini della mappa è possibile attivare la visualizzazione in Trasparenza.
Prima di iniziare la vettorizzazione della Mappa assicurarsi che la distanza tra due parametri adiacenti sia di 100 metri.
Verificare anche la corrispondenza delle coordinate in cad con le coordinate indicate per la parametratura.
Stante la finalità di questo programma e delle procedure descritte, si sconsiglia di dare affidabilità estrema ai valori vettorizzati. Per le procedure di riconfinazione vi sono software e procedure appositi.
Per la vettorizzazione assegnare ogni contorno ad un Layer apposito.
Un Layer per particella e lo stesso layer con il segno + per ogni fabbricato della stessa particella.
Questa versione di OK_GeoMappa accetta solamente contorni di particella e contorni di fabbricati compresi.
Non sono previste particelle Incluse o tipi di linea tratteggiata o punteggiata. La vettorizzazione potrà avvenire anche in fasi successive , sarà sufficiente salvare il file DXF senza spostare l'immagine collegata (PNG) dalla sua posizione originale.
Dopo avere vettorizzato la mappa sarà possibile estrarre dal file DXF relativo un Estratto Autoallestito comprendente tutte le particelle vettorizzate e i fabbricati relativi con il loro nome.
Indicare il file dxf e confermare. L'estratto autoallestito sarà posizionato nella cartella Estratti di Pregeo e sarà attivato Pregeo per una sua verifica e utilizzo.
E' possibile anche rinominare il file dxf dopo averlo chiuso o salvarlo con altro nome.
In questo caso l'estratto avrà lo stesso nome del file dxf.
Fare quindi attenzione a non utilizzare nomi di file/estratto contenenti spazi o nomi troppo lunghi poiché pregeo non li può aprire.
Nel caso si disponga già di un estratto georeferenziato o di un Estratto WEGIS, cioè file PNG e file EMP, i dati di posizionamento assoluto e la scala di rappresentazione saranno ricavati dal file EMP.
In questo caso nel file dxf saranno visualizzati anche i contorni delle Particelle, i contorni dei Fabbricati, i vertici delle particelle e  gli identificativi delle particelle.
Modulistica > DXF esporta una Proposta di Aggiornamento presente in un file PDF Modulistica corrispondente ad un Atto di Aggiornamento.
E' noto che un Atto di Aggiornamento è la dematerializzazione di una Proposta di Aggiornamento Catastale e si concretizza in un file Modulistica.PDF. Esso contiene il Libretto delle Misure, l'estratto originale e l'estratto aggiornato, cioè la proposta di aggiornamento. Inoltre vi sono anche altri dati necessari all'Agenzia per verificare la validità dell'estratto e altro.
Questo comando estrae dal file PDF la Proposta di Aggiornamento e la trasla in un file DXF in modo da potere essere visualizzata. Inoltre viene richiesto anche un file PNG, Mappa, da sottoporre alla proposta in modo da avere una visione d'insieme più completa.
Nel caso l'Atto di Aggiornamento sia stato redatto nello stesso PC dove risiede il file Modulistica.PDF e l'estratto utilizzato sia presente nella cartella Estratti , verrà associato al dxf il file PNG relativo in automatico. Nel caso non si trovasse l'estratto associato sarà richiesto di indicare un file PNG qualsiasi, anche un foglio intero di mappa, purchè questo sia stato georeferenziato con OK_GeoMappa.
Questo comando propone l'alternativa ai primi due per la estrazione di una immagine PNG da un file PDF o da qualsiasi altra immagine copiata negli Appunti(Clipboard) di Windows.
Aprire un Estratto di Visura.PDF con il Reader disponibile nel PC. Selezionare Tutto e Copiare l'Immagine.
Ora cliccare su questo comando e l'immagine verrà salvata nel file PNG indicato nella finestra di salvataggio. Poi proseguire con Scala e Georeferenziazione. Alla fine avremo in DXF l'Immagine Scalata e Georeferenziata.
Questo "trucco" può essere utilizzato anche per trasportare in DXF qualsiasi immagine copiata nella Clipboard.
Questo Menù si utilizza per esportare in DXF un "estratto di visura PDF", solo il file PDF.
Il vantaggio sta nel fatto che viene esportato il file PDF direttamente. Nei CAD più aggiornati il file PDF esportato è trasparente e colorabile a piacere. Durante l'operazione viene comunque rilasciato un Estratto Autoallestito, solo riga 0 e riga 6 Inquadramento.